venerdì 24 dicembre 2010

LEONARDO il ROSSONERO !!!

La domanda sorge spontanea:
Come fa una persona che al Milan è stato per più di un decennio: CALCIATORE, DIRIGENTE, CONSULENTE, DIRETTORE DELA FONDAZIONE MILAN, ALLENATORE
AD ANDARE AD ALLENARE L’INTER?...


...e la storia ebbe un lieto fine!

TANTI AUGURI  ALLA FAMIGLIA LEONARDO !
(specialmente al piccolo "Leonardinho")


sabato 11 dicembre 2010

WikiLeaks

WIKILEAKS
10ROME1

2010-01-01 15:03
CONFIDENTIAL
Embassy Rome
Classified By: Ambassador David H. Thorne.


 ¶ 1. C) Riassunto:
L'ambasciatore ha visitato il ricovero del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nella sua residenza Lombardia per un pranzo privato il 30 dicembre. L'ambasciatore aveva pensato alla che la visita a Berlusconi dopo che il Primo Ministro è stato aggredito durante un raduno a Milano a metà dicembre. Accompagnato da Gianni Letta, il Sottosegretario presso l'ufficio del primo ministro Berlusconi ed efficace secondo in comando, l'Ambasciatore è andato alla  riunione col Primo Ministro. Fasciato e ferito dagli attacchi dicembre, Berlusconi era comunque ottimista e desideroso di mostrare il suo nuovo progetto per la formazione d'élite Italiana  e condividere i suoi pensieri sui leader europei e di politica interna. Berlusconi era espansivo sulle relazioni USA-Italia e Letta ha promesso azioni decise nelle operazioni dell’ ENI in Iran.

 ¶ 2. C) A seguito della chiamata, l’ambasciatore Gianni Letta ha suggerito all'ambasciatore la visita del Primo Ministro durante la sua convalescenza. Letta, il Sottosegretario dell'ufficio del primo ministro, ha invitato l'Ambasciatore Thorne per accompagnarlo a Milano il 30 dicembre per un pomeriggio privato con il Primo Ministro. La sessione di tre ore, in italiano, ha coinvolto solo il Primo Ministro, Letta e l'ambasciatore, ed ha compreso un dibattito su di un recente tentativo di Berlusconi di formare una scuola privata per “elite Italia”, ed un pranzo privato.

 ¶ 3. C) Berlusconi era ancora bendato e segnato da l'attentato dei primi di dicembre in cui un uomo mentalmente instabile ha scagliato un modello pressofuso del Duomo di Milano colpendolo alla testa. Berlusconi ha osservato che l’oggetto contundente lo ha colpito di striscio alla guancia, tagliandolo, rompendo il naso e alcuni denti. Se lo avesse colpito dritto lo avrebbe ucciso. Letta racconta separatamente che Berlusconi era crollato in una depressione, dopo l'attentato, poiché esso vuole essere amato da tutti, ma a quanto pare non era così, che qualcosa si fosse spezzato dentro di lui ma che era ora in via di guarigione. Letta ha anche osservato che il loro tour al nuovo sito del progetto di Berlusconi è stata la prima uscita all'aperto Primo Ministro dopo il suo rilascio dall'ospedale.

---------------------------------

 ¶ 4. C) Nelle discussioni a pranzo, Berlusconi ha sfacciatamente dichiarato che l'Italia ha un pregiato rapporto con gli Stati Uniti e che il suo governo era pronto ad aiutarci, qualunque sia il problema. Egli ha osservato che l'Italia nei confronti degli Stati Uniti ha un debito di gratitudine per la salvezza durante la seconda guerra mondiale, e per la protezione in tutta la guerra fredda. Su Afghanistan, pesando le questioni, e altri problemi difficili, l'Italia era impegnata ad aiutare gli Stati Uniti per ottenere la giusta soluzione. Egli ha osservato che sperava che l'incremento italiano in Afghanistan poteva aiutare il presidente Obama e affrontare la situazione sul terreno.

.... To be continued!


MILANO 14 Dicembre 2009 - Attentato a Berlusconi


DICEMBRE 2010 - San Gregorio Armeno NAPOLI - Assange e Berlusconi nel Presepe

sabato 4 dicembre 2010

WikiLeaks

WIKILEAKS
09ROME97
2009-01-26 11:11
SECRET//NOFORM
Embassy Rome

Ronald P. Spogli, Ambasciatore
 ¶ 2. (C / NF) Riepilogo.
Il rapporto tra la Russia l'Italia è complesso, e comprende storiche simpatie ideologiche, calcoli geostrategici, la pressione commerciale, dipendenza energetica e le relazioni personali tra i principali leader. La combinazione di questi fattori crea una forte tendenza per la politica estera l'Italia ad essere molto ricettivi alla Russia, qualle fa sforzi per ottenere una maggiore influenza politica nella UE e per diluire la sicurezza che l'America porta negl interessi dell' Europa. Nelle sue relazioni con la Russia, l'energia è la questione più importante, e la ricerca di approvvigionamento energetico stabile dalla Russia a si che di frequente l'Italia scenda a compromessi sulla sicurezza e questioni politiche.
Un fattore non trascurabile è il desiderio di Berlusconi di essere visto come un importante giocatore europeo sulla politica estera, che lo porta andare dove gli altri non osano.
Fine riassunto.

 ¶ 3. (C / NF) Fino al 2008 le elezioni parlamentari, le autorità italiane partito comunista e vari gruppuscoli di sinistra erano un appuntamento fisso della scena politica italiana. In tutta La guerra fredda, dei membri del movimento comunista italiano hanno mantenuto stretti legami con l'Unione Sovietica, gli altri paesi comunisti, e molti movimenti rivoluzionari comunisti. A differenza di molti altri partiti comunisti in tutto il mondo, il movimento comunista italiano è rimasto impenitente nella sua convinzione ha proseguito nel marxismo-leninismo come una valida alternativa economica al capitalismo. Mentre molti europei di sinistra intellettuali riconoscono che - a parte da un approccio autoritario alledisciplina - - La Russia di Putin ha poco a che fare col gli ideali comunisti , questo fatto non ha scoraggiato i comunisti italiani e di altri radicali politici di sinistra di essere apertamente filo-Russia sulla base di solidarietà ideologica. Questo, combinato con l'età media o avanzata della maggior parte dei politici di alto livello italiani (65-70), impedisce a molti dell' estrema sinistra dello spettro politico che Italia si muova al di là di una visione del mondo sviluppate (e apparentemente congelato) durante la Guerra Fredda.

 ¶ 4. (C / NF) Durante la Guerra Fredda, gli interessi delle imprese italiane spesso costeggiava la linea di quello che era opportuno, nel loro realizzare il mercato sovietico. Dopo il crollo del URSS, l'esplosione della ricchezza dei consumatori in Russia ha creato esigenze massiccie per la fascia alta e lusso, delle esportazioni italiane. Dal 1998 al 2007 le esportazioni italiane verso la Russia sono cresciute del 230 per cento, da 2,7 miliardi di euro a 9,5 miliardi. Molti degli uomini d'affari leader in Italia hanno cominciato a vedere la
Russia come un mercato senza limiti che potrebbe sostituire la perdita di esportazioneentrate provenienti da altre parti del mondo. Questi imprenditori dovevano mantenere forte legame con la pro-business, i politici free-market- di destra, compreso il patrono più visibile del business in Italia d’Elite: Silvio Berlusconi.la figura più influente in Italia e la politica della Russia di Putin

 ¶ 5. (C / NF) Mentre in Italia i partiti politici, il MAE ed ENI esercitano una certa influenza sulla politica della Russia in Italia, di gran lunga il più importante fattore è l'attenzione personale che Putin dedica al rapporto. Con i nostri calcoli, Putin ha avuto incontri bilaterali con più sedute con il Primo Ministro italiano nel recente passato, rispetto a qualsiasi altro leader mondiale. E 'stato il primo capo di Stato ad incontrare Berlusconi dopo le elezioni del 2008, il primo ad arrivare in Sardegna per visitare il Premier. Berlusconi è convinto che Putin è il suo amico intimo e personale e continua ad avere più contatto con Putin che con qualsiasi altro leader mondiale. Durante la Crisi Georgiana, Berlusconi ha parlato con Putin su base giornaliera per un periodo di quasi una settimana. La base della amicizia è difficile da determinare, ma molti interlocutori ci hanno detto che Berlusconi è convinto che Putin, confida con il leader Berlusconi più dei leader dei altri paesi europei (Un contatto in carica del primo ministro ci ha detto che il loro frequente incontri sono accompagnati da scambi di doni lussuosi).
 Berlusconi ammira il “macho” Putin, deciso e autoritario che e con stile disciplinato, ed il premier italiano crede che li assomiglia. Da parte russa, sembra che Putin ha dedicato molte energie allo sviluppo della fiducia di Berlusconi.

 ¶ 6. (S / NF) Dei contatti in entrambe le opposizioni, PD, centro-sinistra, e alcuni esponenti del PdL di Berlusconi, hanno accennato a una o più connessioni nefaste. Essi ritengono che Berlusconi ei suoi compari stanno approfittando personalmente e generosamente da molte delle sinergie ed accordi tra Italia e Russia. L'ambasciatore georgiano a Roma ci ha detto che il governo del Gujarat crede che Putin ha promesso a Berlusconi una percentuale di utili da qualsiasi gasdotti sviluppato da Gazprom in coordinamento con ENI. Ogni volta che si solleva il problema della Russia e di “P” con i nostri contatti nel PdL, il partito di Berlusconi, hanno rilevato a noi che Valentino Valentini, membro del parlamento è un po ' la figura oscura che opera come uomo chiave di Berlusconi nella Russia, anche se privo di personale o addirittura un segretario. Valentini, un russo-parlante che si reca in Russia diverse volte al mese, appare spesso in compagnia di Berlusconi quando incontra altri leader mondiali. Ciò che egli fa a Mosca durante le sue frequenti visite è chiaro..Egli dice di tutelare gli interessi di Berlusconi in Russia. I nostri contatti in modo uniforme ritengono Valentini, ex interprete, poliglotta, è vicino a Berlusconi nei confronti della Russia, ma non un politico di persona.

 ¶ 7. (C / NF) Tutti i nostri interlocutori - xxxxxxxxxxxx - riferiscono cheBerlusconi determina la politica d'Italia nei confronti della Russia da solo, senza chiedere o accettare consigli. Praticamente tutti sono restii ad affrontare il Premier anche quando fa del suo peggio per la Russia.
 ¶ 8. (C / NF) Tranquillamente, Berlusconi considera la politica della Russia come fa i suoi affari di politica interna - tatticamente e giorno per giorno. Il suo grande desiderio è di restare nelle grazie di Putin, e egli ha più volte espresso pareri direttamente da Putin. Un tale esempio: a seguito della la crisi in Georgia, Berlusconi ha cominciato (e continua) a insistere che la Georgia è stato l'aggressore e che il governo del Gujarat è stato responsabile per diverse centinaia di morti civili in Ossezia del sud.
 ¶ 9. (C / NF) Cercare di stabilire chi possa avere una qualche influenza sulla politica della Russia di Berlusconi non è un compito facile. Una cosa è certo, comunque - non è delle istituzioni di politica estera
del governo indiano. FM Frattini è ampiamente considerato come il messaggero solo per il PM nella politica di Berlusconi verso la Russia- anzi lui stesso è definito come molto assomigliante a VP Cheney durante quest'ultimo settembre 2008 visita a Roma. Nei ranghi professionali,le risorse e competenze sono scarse.
In Italia MAE contiene solo un diplomatico a tempo pieno destinato a coprire la Russia e i paesi dell'ex Unione Sovietica: l'Ufficio Direttore. Il Vice Direttore dell'Ufficio di posizione e unico “Desk Officer”. Le
posizioni specifiche per coprire tutti i paesi della Unione Sovietica sono vacanti. La situazione di bilancio disastrosa in Italia è tale da impedire l'assunzione di personale aggiuntivo alla Farnesina per almeno due anni, secondo una fonte. È inoltre responsabile per i Balcani e il resto d'Europa, ma come Frattini, sembra avere poco o nessun input nella politica con la Russia . Il personale dell Premier non è molto meglio. L'Ufficio del Consigliere Diplomatico è privo di personale - con un solo funzionario assegnato a ciascuna regione geografica. La posizione di copertura sulla Russia è composta da un diplomatico di medio livello che è in corso di trasferimento. Nessuna sostituzione può essere nominata. Come risultato, l’Ufficio che copre il Medio Oriente (anche il deputato per l'ufficio) sarà costretto ad assumere tali funzioni in aggiunta al suo già pieno.

 ¶ 10. (C / NF) Nel 2008 il MAE ha intrapreso uno sforzo per produrre un strategia a lungo termine di politica estera per il governo italiano. In un documento intitolato "2020 Rapporto" la Farnesina ha esposto la sua visione strategica per il prossimo decennio e mezzo. Il documento osserva che le realtà geostrategiche hanno creato la necessità per l'Italia di adeguare la sua politica estera in base alla Russia e chiede che per l'Italia di cercare 'un rapporto privilegiato' con Mosca, al fine di premere la sua schiacciante preminente bilaterale riguardante: l'energia.

 ¶ 11. (C / NF) Praticamente senza riserve di energia interna, nonprovvista di energia nucleare, e una società ambiziosa energia parastatali, preoccupazione chiave bilaterale Italia con la Russia è diventata la ricerca della garantite a lungo termine degli approvvigionamenti energetici. Il governo indiano ha sostenuto l'ENI e gli sforzi di altri colossi dell'energia 'per creare una partnership con Russia e Gazprom per la cooperazione a lungo termine. ENI, in Italia ha la maggior parteparastatale di energia di rilievo, esercita un immenso potere politico, la suastrategia di business si è concentrato sugli complicati ambienti geopolitici, è
generalmente percepita come eccessivamente rischiosa da molti dei suoi concorrenti internazionali.

[…]
Vi è anche sospetto che l'ENI mantiene i giornalisti sul suo libro paga.
 ¶ 12. (C / NF) I membri dei partiti politici da entrambi i lati ci hanno detto che l'ENI non limita il dialogo con il governo per le questioni energetiche. Un membro del PD, di centro-sinistra all'opposizione
ci ha detto che la presenza di Eni in Russia supera quello deiAmbasciata d'Italia . Mentre non è chiaro quanto la politica dicoordinamento si verifica tra l'ENI e la politica russa Gli stessi membri del partito PD hanno osservato che l'ENI ha avuto contatti più con il leader russo che con gli politici o l'ambasciata, se non
di più, e messaggi politici sono stati spesso passati attraverso tali canali commerciali / economici. Tornando a Roma, l’ENI mantiene stretti contatti con i membri del Parlamento italiano – qualcosa che la Farnesina non fa (a parte briefing che ha chiesto ai membri del Commissioni Esteri).
C’è una politica energetica senza la politica.

 ¶ 13. (C / NF) ENI e gli altri colossi energetici sono riusciti a premere il loro caso abbastanza efficacemente ai più alti ranghi del governo indiano. I leader italiani anche dell’opposizione sembrano stranamente indifferenti circa la dipendenza dall'energia russa. Essi sottolineano che l'Italia dipendeva da carbone russo durante i giorni più bui della Guerra Fredda con delle conseguenze disastrose. Gli italiani sono anche cullati nel compiacimento per il fatto che la vicinanza geografica al Nord Africa e le risorse africane li rendono meno dipendenti dalla Russia dei tedeschi o degli ex paesi dell'Est.

 ¶ 14. (C / NF) Durante una visita a marzo 2008 a ENI il personale dell'ambasciata è stato istruito sulle energetiche russe .Secondo l’ENI, la vera minaccia alla sicurezza energetica dell'Europa Occidentale non è la Russia è l'Ucraina. La vera soluzione per l'insicurezza energetica dell'Europa, secondo ENI,  è la necessità che i gasdotti non passano attraverso l’ Ucraina . Il braccio di ingegneria dell'Eni spera di costruire utilizzando l’esperienza maturata gli oleodotti che collegano la Russia e la Turchia sotto la parte orientale dell’ Mar Nero. Inoltre, ENI cerca piena collaborazione con Russia sul progetto South Stream. Gli contatti ENI ci hanno riferito che la società stava avendo problemi a trovare una ditta russa per  l’impegno a questa partnership South Stream. Il prezzo del crollo idrocarburi può avere ridotto gli incentivi economici per questo progetto. Le più recenti dispute sul gas tra Russia e Ucraina sembra aver ravvivato interesse per i progetti Nord Stream e South Stream , soprattutto tra coloro che vedono Ucraina come il problema.

 ¶ 15. (C / NF) L'Italia non è completamente cieca ai pericoli della suadipendenza energetica dalla Russia, e sta prendendo alcune misure che possono impedire un aumento della percentuale sull’energia che ricevono dalla Russia. Al suo ritorno al potere, Berlusconi ha annunciatoche ci sarebbe il ritorno del paese al nucleare. Questo progetto sembra serio, ma richiederà spese assurde,e un impegno a lungo termine, e la risoluzione della spinosa problema ambientale.

[…]

Una politica estera al fine di impedire alla Russia (???)

 ¶ 16. (C / NF) La combinazione di ideologico storica e la simpatia, la dipendenza energetica, la mancanza di influenza istituzionale, e un stretto rapporto personale tra Berlusconi e Putin servirà a fornire alla Russia un alleato apparentemente attendibile, apertamente disposti a lavorare, un lavoro straordinario all'interno dell'UE per conto di Mosca. La Russia può contare su Italia per sostenere i suoi sforzi per rimuovere gli artriti nelle sue relazioni conl'Occidente, tra cui:
- Pressione su / entro OSCE a trascurare le mancanze della Russia per il rispetto dei suoi impegni
giuridicamente vincolanti a Istanbul per il congelo dei conflitti,
- Il sostegno debole o addirittura opposizione agli sforzi della NATO per la costruzione di rapporti più stretti di Georgia e Ucraina
- Debole supporto iniziale per gli sforzi internazionali per riconoscere l'indipendenza del Kosovo
- Commenti inutili sulla bilaterale difesa antimissilstica statunitense nei piani con la Polonia e Repubblica Ceca,
- Il sostegno a piani del presidente russo Medvedev a ridefinire l’architettura di sicurezza europea ed a minare l'OSCE e la NATO.
- Sostegno ai russi di minare li sforzi degli Stati Uniti e della UE nelle iniziative di sicurezza per l'Europa.
 ¶ 17. (C / NF) In passato, il rapporto di Berlusconi altamente pregiato e personale con il presidente americano Bush è stato un importante contrappeso all'influenza russa, ma molti pro-Usa dei partiti italiani,
funzionari su entrambi i lati politici si sono preoccupati per noi e la partenza di Bush potrebbe tentare Berlusconi di avvicinarsi alla Russia. Di suo, Berlusconi ha dichiarato pubblicamente che gli piacerebbe diventare un ponte tra gli Stati Uniti e la Russia e per “educare ", un giovane e inesperto nuovo presidente americano (Obama)su come trattare con i russi. Se il passato ci insegna qualcosa , questo probabilmente significherà un’ intensificato sforzo per spingere l'agenda russa con gli USA
Attenuare il problema: spingendo indietro su una influenza corrosiva

 ¶ 18. (C / NF) Per affrontare il problema di petto, Post ha schierato una robusta strategia diplomatica e degli affari pubblici individuando delle figure chiave nel governo interno ed esterno. Il nostro obiettivo è duplice: educare i nostri interlocutori più profondamente sulle attività dei russi e di conseguenza sul contesto della politica degli Stati Uniti, così da creare un contro-peso di dissidenti sulla politica della Russia, in particolare all'interno del partito politico di Berlusconi. . Dall'inizio dell'estate, con il ritorno al potere di Berlusconi e la crisi in Georgia, abbiamo impegnato i leader aggressivamente a tutti i livelli. Pol, PA e Econoffs si sono impegnati i membri del partito, i contatti GOI, pensare ai carri armati e addirittura premere per fornire una narrazione alternativa a Berlusconi, che insiste che la Russia è un paese democratico e stabile che è stato provocato dall'Occidente. Lo sforzo sembra essere appagante. L'opposizione ha cominciato a prendere a colpi Berlusconi , da indurlo a scegliere il lato sbagliato del dibattito. Alcuni nel Pdl hanno iniziato ad avvicinarsi a noi in privato per dire che auspicano un maggiore dialogo con noi sulla questione Russia, e hanno indicato il loro interesse a contestare Berlusconi su Putin. Mentre noi purtroppo abbiamo una lunga strada da percorrere per cambiare le cose, purtroppo abbiamo un Primo Ministro che appare sempre più come il portavoce di Putin.
Commento
 ¶ 19. (C / NF) Le relazioni bilaterali tra Stati Uniti e L'Italia è eccellente e comprende la cooperazione
a vari livelli e su molti fronti. Purtroppo, gli sforzi di Berlusconi per "riparare" il rapporto
tra l'Occidente e la Russia (che, come ha detto l'ambasciatore in loro riunione d'addio il 23 febbraio, "bastoni nella pancia come un grande massa non digerito ") sono una minaccia per la sua credibilità e diventati veramente irritanti nelle nostre relazioni. Siamo in grado di aiutarlo, farlo tornare sulla strada giusta con l'invio a lui un segnale chiaro che gli Stati Uniti non ha bisogno di un interlocutore importante per il sua bilaterale rapporto con la Russia e che la sua insistenza nel minare le esistenti strutture e canali, sulla base di interessi comuni e valori condivisi all'interno dell'Alleanza, in cambio di stabilità a breve termine non è unastrategia che Washington intende esercitare.

Spogli
[traduzione]

giovedì 2 dicembre 2010

Wikileaks

RISERVATO Sezione 01 del 02 MADRID 001.003

SIPDIS

PER ALEX E McKnight ZERDECKI Stacie di EUR / WE
NARDI ALESSANDRO DI EUR / ERA
JENNIFER McElveen E WOROBEC Stefano di INR / TNC
Rega GIOVANNI DI NIC
FIRESTONE THOMAS AMBASCIATA DI MOSCA

Scott Harris DI INL
PASS PER BARRY M. GREENAWAY Braun e Karen di FBI
PENALE divisione investigativa
PASS PER TOM OHR Ott e Bruce di DOJ divisione PENALE
EO 12.958 decl: 2019/10/15
TAGS Prel, PINR, KCRM, KCOR, Kjus, SP, RS

OGGETTO: SPAGNA: MESSI ANTI-MAFIA BENVENUTO USG
Outreach, cercare la collaborazione
REF: A. MADRID MADRID 869 870 B.
MADRID 00001003 001,2 di 002

Classificato da: Acting Vice Capo Missione William Duncan per la ragione s 1.4 (b) e (d)

¶ 1. (C) SINTESI. Ambasciata di Madrid POLOFF e POL / GSO Officer del baricentro di Barcellona il 29 settembre ha incontrato Gerardo Cavero, procuratore capo di Barcellona sulla lotta al narcotraffico e la criminalità organizzata, e Fernando Bermejo, il procuratore della città, per l'anti-mafia, anti-corruzione e le questioni riciclaggio di denaro. Essi sono anche a doppio incarico come procuratori speciali su questi temi nell'ambito della Catalogna Corte Superiore di Giustizia che lavorano in collegamento con omologhi del governo nazionale a Madrid. I due accolto outreach USG per iniziare un rapporto di lavoro basato su reciproci interessi. Hanno espresso interesse per la riunione DOJ e / o funzionari dell'FBI durante il viaggio proposto a Barcellona il 13 novembre per parlare a un pubblico privato in materia di giustizia penale, le questioni di riciclaggio di denaro nonché la mafia russa (Cfr. Rif. A). COMMENTO: A parte, Ambasciata di Madrid capisce da consolare US Agent a La Palma di Maiorca, che le autorità coinvolte nella arresto di giugno 2008 di russo crimelord Gennadios Petrov (vedi Rif. B) sono disposti ad organizzare una cena per la visita dei funzionari USG il 11 novembre o 12.
FINE RIASSUNTO E COMMENTO.

"Della  Mafia Russa "

¶ 2. (C) Bermejo ha sostenuto che vi è grande riciclaggio di denaro scala in corso in Catalogna e "molti, molti" i membri della mafia russa sono attivi nella regione. (NOTA:. In Spagna, il termine "mafia russa" si riferisce ai membri della criminalità organizzata, non solo la Russia ma anche tutti gli altri membri dell'ex URSS), Lui e Cavero suggerito che le dichiarazioni pubbliche da parte di alti funzionari spagnoli a metà del 2008 (vedi Rif A) che il raid che nabbed Petrov e gli altri hanno "decapitato" la mafia russa in Spagna sono state le dichiarazioni ottimistiche fatte in un momento di euforia che non riflette la realtà attuale. Essi hanno affermato che la presenza della mafia russa non è diminuita. Bermejo ha detto che i capi mafia russa sono stati originariamente redatti in Costa Brava come meta di vacanza. Riconoscendo l'opportunità e l'applicazione della legge lassista, tuttavia, la mafia russa successivamente iniziato a utilizzare la Catalogna come una base per il riciclaggio di denaro e altre imprese illegali. Egli ha affermato che la Catalogna non può permettersi di diventare un rifugio per la mafia russa, né può pregiudicare gli investimenti di imprenditori legittimo eurasiatica.

¶ 3. XXXXXXXXXXXX

. FINE COMMENTO.

¶ 4. (C) Bermejo d'accordo con l'idea che il denaro parla, e ha aggiunto questo è particolarmente vero quando gli importi offerti come tangenti sono così grandi. Bermejo concernenti funzionari USG ha detto che in Italia, la mafia è così potente che può comprare giudici. Ha poi aggiunto che l'autore italiano Roberto Saviano, famoso per il suo lavoro sulle mafie italiane, ha commentato che il sistema giudiziario in Spagna è così corrotto che la mafia non ha bisogno di comprare giudici.
COMMENTO: i funzionari USG capito che Bermejo credeva ci fosse un elemento di verità in quello che Saviano ha detto.
FINE COMMENTO.

¶ 5. (C) Bermejo e Cavero fanno parte di un piccolo ufficio - tre procuratori e 4-5 staff - che è a corto di personale perché il loro carico di lavoro è così vasto. Bermejo è stato promosso al suo posto anti-mafia a giugno. Premere il commento prima della sua nomina Bermejo identificato come il miglior candidato per il lavoro. Ha assunto la direzione di David Martinez Madero, che si è dimesso in seguito a minacce di morte dalla mafia russa (Cfr. Rif. A). Bermejo ha dichiarato di aver ereditato la minaccia di morte, che è contro la persona che riempie il procuratore anti-mafia messaggio piuttosto che l'individuo in sé. Bermejo, che aveva una guardia del corpo quando lavorava come procuratore a San Sebastian a causa delle minacce da gruppo terrorista basco ETA, avrà una guardia del corpo nel suo posto attuale. Bermejo, che ha parlato più volte di sfuggita, che attualmente lavora a stretto contatto con le autorità austriache e svizzere, ha indicato la sua disponibilità a incontrare i funzionari dell'Ambasciata Legat e DEA durante uno dei suoi prossimi viaggi a Madrid.
CHACON

[TRAD]

martedì 30 novembre 2010

WIKILEAKS

Alle 05:00 EST  del Venerdì 22 ottobre 2010 WikiLeaks  ha rilasciato la più grande quantità di dati classificati  segreti militare della storia. Le relazioni di 391.832 (sulla guerra in Iraq ), documentano la guerra e l'occupazione in Iraq, dal 1 ° gennaio 2004 al 31 dicembre 2009 (fatta eccezione per i mesi di maggio 2004 e marzo 2009) come detto da soldati dell'esercito degli Stati Uniti. Ciascuno è un 'SIGACT' o azioni significative in guerra. Sono eventi dettaglio come si è visto e sentito da parte delle truppe militari statunitensi sul terreno in Iraq e sono il primo vero assaggio della storia segreta della guerra che il governo degli Stati Uniti è stato a conoscenza di tutto.

Il dettaglio delle relazioni (109.032 morti uccisi in Iraq), è composta da 66.081 'civili'; 23.984 'nemico' (quelli etichettati come gli insorti); 15.196 'nazione ospite' (forze governative irachene) e 3.771 'amichevole' (le forze della coalizione). . .
[TRAD]

venerdì 19 novembre 2010

BUNGA BUNGA

Secondo NOI, la "migliore" sul "BUNGA -  BUNGA"..è....QUESTA! XD^^
Decisamente IL GENIO (grazie) spiega la crisi ITALIANA e CENTRA IL PUNTO!

mercoledì 23 giugno 2010

LA FRANCIA (non la mozzarella!..Ohhh siii...la mozzarella)


"VA TE FAIRE ENCULER, SALE FILS DE PUTE!"

L'EQUIPE in "prima"...con un linguaggio..."MATERAZZIANO"! HAHAHAHAHAH!
Certo che se Anelka sferrava a Domenech una bella ("Zinediniana Zidaniana"..eheheh) ......“capata in bocca” faceva più bella figura!
Chi sa poi se Carlà si vergogna ancora dell'Italia???

lunedì 24 maggio 2010

Temporali Catastrofici


24 Maggio 2010. Un temporale fortissimo e si aprono tombini e voragini nelle strade di Pagani....

lunedì 3 maggio 2010

martedì 30 marzo 2010

Promo Samarcanda Network Spring 2010



SAMARCANDA NETWORK
pubblicità
Via Ammaturo  46 - 84016 PAGANI [salerno]
Tel: 081 515 7295  Infoline : 328 7155665 / 392 2016049
E-mail: samarcandanetwork@gmail.com